Il gioco d’azzardo, che letteralmente significa “dado”, consiste nello scommettere beni (il più delle volte denaro) sull’esito di un evento futuro.

Chiunque può essere un giocatore d’azzardo.

L’azzardo può verificarsi in un gioco di società come la roulette o di una gara, come le corse dei cavalli, ma qualsiasi attività che presenti incertezza sul risultato finale si presta a scommesse.

Oggi a prosperare è il gioco d’azzardo via internet: esistono casinò virtuali.

Uno dei modi in cui il gioco d’azzardo può essere svolto è tramite i casinò.

Giochi tipici dei casinò sono: roulette, blackjack, chemin de fer, slot machine e il baccarat.

I giochi d’azzardo dei casinò e sono organizzati in modo da favorire il banco, garantendo di fatto alla gestione, per la legge dei grandi numeri, un introito praticamente certo, proporzionale al numero dei giocatori e all’entità delle puntate.

Infatti per la legge dei grandi numeri, più a lungo un giocatore gioca, più denaro in media perderà.

In alcuni giochi esistono strategie confortate da basi matematiche, quali il Blackjack.

In altri giochi (come le slot machine) non esistono strategie, poiché il giocatore non prende alcuna decisione in merito agli eventi.

Esistono anche i bari, i quali adottano trucchi e spesso violano le regole per vincere.La scommessa viene effettuata tra due o più giocatori su un evento esterno ai giocatori, ossia la scommessa non deve riguardare la volontà di uno dei giocatori altrimenti si parla di affronto.  Le scommesse più diffuse riguardano l’ambito sportivo ma si può scommettere in ogni campo.

Giuridicamente l’art. 718 del codice penale italiano punisce con l’arresto da tre mesi ad un anno e con l’ammenda non inferiore ad euro 206 chiunque tenga un gioco d’azzardo ovvero lo agevoli fuori dei casi di casinò autorizzati e delle navi da crociera naviganti fuori dal bacino del Mediterraneo.